La scuola dell’infanzia di Pontetaro “Santa Teresa del Bambin Gesù” presenta la nuova sezione primavera

Da quest’anno a Pontetaro esiste una nuova realtà, la sezione primavera che accoglie bambini dai 24 ai 36 mesi.

La struttura parrocchiale  dal 1913  è presente sul territorio, situata nei pressi del vecchio oratorio, ai lati del paese , lontano dal traffico è  immersa in uno splendido parco ombreggiato da profumati tigli, prati dove poter correre e svolgere  varie attività all’aperto. Il contatto continuo con la natura stimola una sensazione  di benessere per i piccoli frequentatori della struttura.

Il bisogno dei genitori oggi è quello di avere un luogo privilegiato dove poter  lasciare i propri bambini in serenità e dove possano  trovare persone con una  buona  professionalità  che siano di supporto all’educazione della famiglia.  La sezione primavera è solitamente il primo incontro che i bambini hanno con la comunità e questa nuova sezione primavera è il luogo adatto dove  iniziare nuove relazioni e imparare a condividere esperienze significative.  Il progetto pedagogico nelle classi-ponte quali la sezione primavera,  assume  come ruolo centrale il benessere, l’immaginazione, la creatività  e, ovviamente, le prime forme di linguaggio, con lo scopo di sviluppare e migliorare capacità psicomotorie, di attenzione, autonomia, comunicazione, espressione, gestione delle emozioni e maturazione della propria identità, attraverso il gioco.

Questa sezione può accogliere 15 bambini seguiti da educatrici competenti che prediligono un’educazione di tipo montessoriano, che coinvolgono i sensi  e l’esperienza tattile, il fare e l’agire quotidiano dei bambini.

La continuità educativa che prosegue poi alla scuola dell’infanzia ne completa l’importante esperienza di crescita accompagnando i bambini fino alla scuola primaria.

La scuola negli anni si è sempre sviluppata e aggiornata attraverso la formazione del personale docente con corsi di formazione e anche attraverso i novi ausili educativi quali la lavagna LIM  con la quale i bambini hanno un approccio all’utilizzo delle nuove tecnologie in modo corretto e consapevole.

La scuola possiede una biblioteca e offre ai genitori la possibilità di un prestito a casa, al fine di creare interesse alla lettura e  un legame con la scuola attraverso il libro.

La cucina interna offre la possibilità, soprattutto per i più piccoli della sezione primavera, un approccio all’alimentazione condivisa con i compagni attraverso cibi freschi e calibrati da un menù pensato e vidimato dai medici competenti.

L’accoglienza  a scuola  inizia alle ore 7.30  fino alle 9.00, successivamente si svolgono le attività che fanno riferimento ai progetti esplicitati nel al  P.T.O.F.. Successivamente si condivide il pranzo insieme che assume una importante valenza educativa; la prima uscita è alle ore 12,35/13.15.

La seconda uscita alle ore 16.30/16.00 e per chi ne fa richiesta è possibile rimanere fino alle 18.00

Per qualsiasi informazione ulteriore è disponibile la coordinatrice al numero 0521619189.

(scarica locandina)

Pubblicato in Le scuole informano | Commenti disabilitati su La scuola dell’infanzia di Pontetaro “Santa Teresa del Bambin Gesù” presenta la nuova sezione primavera

Fondi Pon – polemiche sul nuovo rinvio per le paritarie

Scarica l’articolo

News n.3 – 2018 AVVENIRE 10 maggio 2018

Pubblicato in FISM informa | Commenti disabilitati su Fondi Pon – polemiche sul nuovo rinvio per le paritarie

“STUPEFACEVOLE”…. I bambini della scuola dell’infanzia “Sant’Antonio da Padova” di Medesano mettono in mostra le loro scoperte.

“STUPEFACEVOLE”…. I bambini della scuola dell’infanzia         “ Sant’Antonio da Padova di Medesano, mettono in mostra le loro scoperte.

Seguendo il percorso didattico dell’anno e la traccia suggerita dalla formazione Fism i bambini della scuola paritaria di Medesano hanno mostrato ai genitori, ai nonni  e a tutto il paese le loro scoperte, le loro idee i loro sogni, suscitando in tutti un grande interesse e stupore.

Alla base del progetto la cura dell’ambiente, degli spazi e dei  materiali che le docenti della scuola hanno saputo  rendere ai bambini come un’esperienza  divertente e con un contenuto valoriale molto importante, dare alle luci del paese un’identità, un’anima viva all’interno della quale i bambini e le loro famiglie ne sono parte integrante.

“Diventare comunità ( idea di paese), è costruire insieme, darsi regole  rendere possibile l’incontro, lo scambio è il ponte per capire chi siamo, nelle differenze”, dice la coordinatrice della scuola.

Per i bambini sentirsi parte attiva di una comunità è, per la loro futura crescita, un valore da incoraggiare e promuovere al fine di formare già da piccoli un’appartenenza e una cittadinanza attiva e da sostenere.

Le docenti hanno accompagnato i bambini allo sviluppo di un progetto partendo dall’analisi  del  dipinto di Van Gogh “La notte stellata”, che i bambini hanno trovato “ STUPEFACEVOLE”.

L’incontro dei bambini con l’arte è occasione per guardare con occhi diversi il mondo che li circonda, attraverso l’osservazione di opere d’arte i bambini si immedesimano e calano nella loro realtà.

L’approccio ludico è fondamentale: giocando e pasticciando con i colori il bambino trova un canale per mostrare  la propria inventiva utilizzando tecniche e materiali multiformi.

I bambini, davanti ad un’opera d’arte, possono essere attratti da particolari e dettagli che colpendo il loro immaginario ne stimolano la creatività, fino a riprodurla con originalità, utilizzando materiali e tecniche senza inibizioni.

Una bella esperienza che ha piacevolmente colpito tutti, un grazie alle maestre e alla coordinatrice.

 

 

Pubblicato in Le scuole informano | Commenti disabilitati su “STUPEFACEVOLE”…. I bambini della scuola dell’infanzia “Sant’Antonio da Padova” di Medesano mettono in mostra le loro scoperte.

SPECCHI NELLA MENTE

Una speciale classe di cellule del cervello, i neuroni specchio,
riflette il mondo esterno, rivelando come l’uomo capisce,
stabilisce rapporti con i suoi simili e impara

di Giacomo Rizzolatti, Leonardo Fogassi e
Vittorio Gallese (leggi l’articolo)

Pubblicato in News | Commenti disabilitati su SPECCHI NELLA MENTE

Fism Emilia Romagna: 0 – 6 anni: perché i fondi non devono fermarsi solo al nido

In base a quanto previsto dalla legge del 2015 sulla “buona scuola” il decreto legislativo 65/2017 ha ripartito le risorse preventivate per il 2017 tra tutte le Regioni. Scopo del fondo integrare tra loro il percorso dei nidi e quello delle scuole dell’infanzia. Parla il presidente regionale Luca Iemmi (scarica)

Pubblicato in FISM informa | Commenti disabilitati su Fism Emilia Romagna: 0 – 6 anni: perché i fondi non devono fermarsi solo al nido